The 6 Passengers (+689) 40 960 260 | (+689) 87 303 259

TIPUTA PASS

The Tiputa Pass (con corrente entrente)

La caverna degli squali

Questa immersione inizia sull’angolo sinistro uscendo dalla passe e, benché possa essere un’immersione per tutti i brevetti, è consigliata ad un pubblico esperto in quanto richiede buone doti di equilibrio ed acquaticità. Prende il nome da un anfratto che si trova a circa 35m di profondità; sino a pochi anni fa, quando si praticava il cosiddetto “shark-feeding” (letteralmente “nutrendo gli squali”) era famosissima in quanto stando tranquillamente spalle all’anfratto si aveva di fronte lo spettacolo di circa un centinaio di squali grigi che sfilavano uno dopo l’altro in attesa di un “bocconcino” ; oggi tale immersione la si fa raramente in quanto i nostri amici, senza più lo stimolo “artificiale” del cibo, hanno ripreso la loro posizione “naturale” che é all’imboccatura della passe dal lato oceanico; rimane comunque sempre un’immersione entusiasmante poiché quando gireremo letteralmente l’angolo ed entreremo nella passe sospinti dalla corrente saremo trasportati verso l’interno della laguna dove arriveremo quasi senza pinneggiare…….la difficoltà maggiore sta nel rimanere tutti uniti e non disperdersi, per questo occorre sempre rimanere alle spalle dell’istruttore, alla stessa profondità e non attardarsi per nessun motivo; durante il tragitto nella passe si visiteranno alcune piccole grotte, ricchissime di colore e piccola fauna; alla fine, nelle acque calme della laguna, potremo effettuare tranquillamente la nostra decompressione di sicurezza. Anche per questa immersione è ovvio che i primi livello non arriveranno ai 35m di profondità, ma le emozioni saranno sempre molto intense.

I canyon

E identica per la prima parte alla precedente, ma quando saremo all’interno della passe, a circa metà percorso ci porteremo verso il centro di essa ed andremo all’interno di alcuni canaloni (da cui il nome) che la attraversano nella sua larghezza; è questa un’immersione per i subacquei più esperti in quanto, a parte poche e rare eccezioni, ci troveremo proprio nel bel mezzo della passe, dove la corrente è più forte; è splendida nei mesi di dicembre e di giugno, durante il periodo della riproduzione degli squali grigi in quanto è proprio nei canyons che si raggruppano (a centinaia!!!) e non di rado è possibile vedere qualche grosso S.Mokarran (il grande squalo martello).

Il gradino

E un’immersione dedicata ai subacquei più esperti. Inizia in oceano proprio nel bel mezzo dell’imboccatura della passe; la si effettua quasi essenzialmente da fine novembre a fine marzo, in concomitanza con la stagione dei grossi squali martello (S.Mokarran), e la profondità massima si aggira fra i 45 ed i 55m; frequenti sono anche durante questa stagione i grandi voli di aquile di mare che adottano la “strategia del gruppo” per eludere gli attacchi degli affamati squali martello ( il gruppo aumenta il volume, disorienta il predatore ed inoltre per il singolo individuo “beh…siamo in tanti e quindi perché deve proprio capitare a me?”). Anche questa immersione ovviamente termina all’interno della laguna.

L'incrocio

Un’immersione dedicata ai subacquei più esperti. Inizia nel blu, al largo dell’angolo sinistro di entrata della passe; il suo scopo, come dice il nome, è quello di effettuare la traversata della passe con corrente in entrata, ossia di passare da un angolo all’altro; per fare questo occorre stare bassi in quanto in superficie la corrente è più forte; la profondità massima è intorno ai 50m ed è l’immersione che più di tutte offrirà la possibilità di vedere un nugolo di squali grigi; una volta attraversata la passe saremo all’incirca a livello della grotta degli squali ed a questo punto inizierà il nostro facile rientro verso la laguna sospinti dalla corrente.

Tiputa Pass (corrente uscente)

Tutte le immersioni sono situate nell'oceano cadere password giusta

Il mulino a vento

L’immersione inizia sulla dorsale oceanica del reef a circa 350m. di distanza dall’angolo di entrata della passe; siamo completamente al riparo dalla corrente uscente e ci avviciniamo a detto angolo (ossia all’apertura della passe stessa); avremo quindi il reef alla nostra sinistra ed il blu alla nostra destra; la profondità massima è sui 25-26m ed è quindi un’immersione adatta a tutti i brevetti e offre l’opportunità di fare incontri veramente entusiasmanti: delfini, mante, aquile di mare, tonni, pesci Napoleone, tartarughe...

Il BLU

L'immersione inizia alla stessa altezza della "turbina eolica", ma ti immergi per circa 300 metri dalla barriera corallina. Saremo in pieno blu, sotto le nostre pinne la profondità media è di circa 250 metri. L'interesse principale di questa immersione è l'incontro nel blu con l'Albimarginatus e con un po 'di fortuna con i bellissimi squali serici. Ci immergiamo in circa quindici metri d'acqua e per aumentare le nostre possibilità di incontro, una volta che la squadra si sarà stabilizzata alla stessa profondità, aspetteremo i nostri amici che non saranno a lungo a mostrare e fare tutto per essere immortalati da gli intrepidi fotografi! Resteremo lì per circa 15 minuti poi ci avvicineremo alla scogliera per finire la nostra immersione come la fine di una "turbina eolica", il tutto in massima sicurezza.

Il mezzo mulino a vento

Questa immersione inizia a circa 150m. di distanza dall’angolo di entrata della passe; anche in questo caso siamo completamente al riparo dalla corrente in uscita e la vicinanza all’angolo di entrata ci permette, una volta arrivativi, di sfruttare un gioco di controcorrenti che ci permetterà di entrare nella passe stessa sempre costeggiando il bordo del reef e potremo così visitare alcune piccole ed interessanti grotte che si trovano lungo il tragitto; è anche questa un’immersione adatta a tutti i brevetti che può offrire le stesse opportunità di incontri della precedente e che associa anche un po’ più di colore.

L'angolo

Inizia direttamente, come dice il nome, nelle immediate vicinanze dell’angolo di entrata della passe; è anche questa un’immersione adatta a tutti i brevetti benché possa essere apprezzata meglio dai subacquei più esperti in quanto lo scopo è quello di scendere sino al fondo (sui 45m) per visionare meglio a volte il passaggio di qualche manta, a volte un nugolo di squali grigi, a volte un volo di aquile di mare o più semplicemente nuvole di pesci grugnitore o il passaggio di un grosso squalo martello….tutto sarà ovviamente legato al caso ed alle diverse stagioni. E’ ovvio che i primi livello non potranno scendere a tale profondità, ma anche fermandosi sui 27-28m la vista può essere mozzafiato e non di rado si incrocerà e si potrà letteralmente entrare in un bellissimo ed enorme branco stanziale di barracuda.

AVATORU PASS

Avatoru Pass (con corrente entrante)

Il piccolo passaggio

Un’immersione dedicata ai subacquei più esperti. La passe di Avatoru alla sua entrata in laguna trova un isolotto che la divide in due rami, quello di sinistra molto largo ed insignificante dal punto di vista subacqueo, e quello di destra molto più stretto chiamato appunto “piccola passe”; la nostra immersione inizia a circa metà passe, vicino alla parete destra (guardando verso la laguna) e, trasportati dalla corrente, entreremo in questo ramo più stretto; la difficoltà di questa immersione non è legata alla profondità, ma alla corrente che è particolarmente forte ed impetuosa (è ovvio che in un passaggio stretto la corrente sia più forte che in un passaggio largo, essendo sempre uguale la quantità di acqua che vi deve scorrere nell’unità di tempo).

Lo scopo è di visionare delle magnifiche piccole grotte che si aprono nelle pareti stesse della passe, soprattutto alla sua entrata in laguna; è senza dubbio l’immersione più ricca di colore e sono frequenti gli incontri con le mante che mangiano in controcorrente e gli squali pinna bianca che si riposano e si ossigenano tranquilli all’interno delle grotte; ovviamente anche questa immersione terminerà nelle tranquille acque lagunari.

Avatoru Pass (con corrente uscente)

Avatoru lato destro

un’immersione per tutti i brevetti Inizia sulla dorsale oceanica del reef a circa 150 m. dall’angolo destro (guardando l’Oceano) della passe. Le peculiarità di questa immersione sono essenzialmente due: i grossi squali pinna bianca del reef (C.Albimarginatus) ed un enorme branco stanziale di carangidi. La passe di Avatoru è meno profonda di quella di Tiputa ed è diversamente orientata in rapporto alle correnti; ciò fa si che sia più facilmente percorribile nel suo interno anche con corrnte uscente; la nostra immersione sarà quindi un ampio giro proprio all’imboccatura della passe ed arriveremo fin quasi al confine con la corrente uscente in totale sicurezza.

BATTESIMI E FORMAZIONI

Dove si effettuano i battesimi, i corsi e le immersioni notturne? Anche la Passe di Riputa, come quella di Avatoru, alla sua entrata in laguna incontra un isolotto ed è di fianco ad esso, sempre al riparo dalle correnti, che si effettuano tali immersioni; i sito è chiamato "Aquarium".
In cima puoi vedere la rassegna delle varie immersioni di Rangiroa. Come già detto non abbiamo molti punti di immersione, ma le nostre sono chiamate "immersioni di esplorazione" in quanto è sempre e comunque una scoperta continua; non mi stancherò mai di dire che a Rangiroa un'immersione non sarà mai identica ad un'altra; sono essenzialmente legate alla fauna e quindi, per definizione, a tutte le varie e possibili casualità del fantastico mondo animale.

Organizzazione

07:45
Pick-up clienti (tutti gli hotel e pensioni in città Avatoru)
08:00
Attrezzature di preparazione e briefing
08:15
Caricamento di attrezzature a bordo di navi e di partenza per le immersioni
08:20
IMMERSIONE
09:45
Ritorno da immersioni e guardando dell'immersione su ampio schermo HD
10:00
Preparazione dell'attrezzatura e briefing (prima immersione e immersione)
10:30
IMMERSIONE
11:45
Ritorno del diving e debriefing. Indietro Hotel e pensioni
12:45 - 13:45
Lunch
13:45
Pick-up clienti (tutti gli hotel e pensioni in città Avatoru)
14:00
Attrezzature di preparazione e briefing
14:20
IMMERSIONE
15:45
Torna subacquea & col respiratore a guardare sul grande schermo HD. Indietro Hotel & Pension
16:00
Hotel e pensioni per pick-up. Attrezzature di preparazione e briefing di (o le immersioni subacquee Sunset formazione)
16:30
IMMERSIONE
17:45
Torna Diving & Debriefing. Indietro Hotel e pensioni
18:30
Fine della giornata

Sicurezza

Sicurezza

Non esistono pericoli se ci si attiene coscienziosamente ai briefings più che esaurienti degli istruttori; tuttavia la vostra sicurezza è imperativamente la nostra priorità.

Tutti i nostri istruttori sono regolarmente brevettati ed hanno una conoscenza perfetta delle varie immersioni di Rangiroa. Ogni gommone è in collegamento con il centro e con tutti i servizi di assistenza sull'isola tramite VHF e/o GSM; dispone inoltre di un kit completo di ossigeno-terapia e di primo soccorso infortunistico e la loro funzionalità viene verificata mensilmente.

Una moderna camera iperbarica con personale altamente qualificato si trova sull'isola di Tahiti ed un veloce ed efficace servizio di trasporto aereo urgente è sempre all'erta su tutte le isole degli arcipelaghi della Polinesia Francese.

Quali possono essere i pericoli in immersione a Rangiroa?

In Polinesia francese non esistono serpenti marini ed i pesci più velenosi sono il pesce pietra (Synaceia Verrucosa) e alcune specie di pesce scorpione (fam.Scorpeanidae, specie Pterois....); alcune conchiglie del genere "Conus" possono essere molto pericolose per l'uomo, ma occorre veramente prenderle in mano per cui, come regola generale, raccomandiamo di "osservare e non toccare!!!!"

Ora sugli squali, ricorda che lo rendi più spaventoso di te.
Ultimo ma non meno importante, non possiamo toccare nulla durante le immersioni. Guardandoli solo, rispettiamo l'ambiente marino e i suoi animali, preservandoli proteggendoci anche noi stessi.

La legislazione in Polynesia francese

Che regola la subacquea è particolarmente severa. Le norme che la disciplinano sono molto importanti ed il non attenervisi può causare serie e gravi conseguenze agli istruttori e ai centri sub ai quali appartengono.

Quelle che interessano più specificamente i clienti sono legate alle varie profondità alle quali possono essere accompagnati sulla base del tipo e grado di brevetto in possesso.

Innanzitutto ricordiamo che siamo in territorio francese, vale a dire nella patria della metodica CMAS ed è ad essa che si fa riferimento; ciò non vuol dire che le altre metodiche non vengono accettate e riconosciute (ricordiamo che il centro The six passengers è anche un centro "PADI Resort"), ma queste ultime sono state equiparate alla CMAS con le cosiddette "equivalenze".

Secondo tali equivalenze abbiamo che tutti i brevetti di 1° e 2° grado di qualsiasi metodica non CMAS sono equiparati al 1° brevetto CMAS e sono limitati alla profondità di 29m (quindi ad es.un PADI Open Water ed un PADI Advanced per quanto riguarda la profondità in Polinesia Francese sono uguali). I brevetti di 3° e 4° grado di qualsiasi metodica non CMAS sono equiparati al 2° brevetto CMAS e sono limitati alla profondità di 49m. Per tutti gi altri brevetti la profondità massima sarà sempre e comunque di 60m.

N.B. VARIE SPECIALIZZAZIONI DEL TIPO "DEEP" NON VENGONO RICONOSCIUTE, LE LIMITAZIONI ALLE PROFONDITA' SONO QUELLE SOPRA-ESPOSTE.

Qualcuno si indignerà per queste regole e ce ne scusiamo, ma non possiamo effettuare alcuna deroga; giusto o sbagliato, questa è la legge; ricordiamo tuttavia che siamo in un mare tropicale e che la fascia più importante rimane sempre quella compresa fra 0 e 30m. di profondità.

THE 6 PASSENGERS

(+689) 40 960 260 | (+689) 87 303 259 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
BP 128 - 98775 Avatoru - Rangiroa - Polinesia francese
Copyright © 2018 - The 6 Passengers - Tutti i diritti riservati
Photos credits: Bernard Beaussier
Sito web : Polynesia Pulse